Il TUO NUOVO PROGETTO

Scegli tra i formati quello più adatto alle tue esigenze.

MINIZINE Nuovo formato

FORMATO MINI (22,5x32cm)
Da 4 pagine, fino a 100 copie
Adatto alle basse tirature, pratico ed economico
Crea un minizine Carica un minizine

GIORNALE - come un vero quotidiano!

FORMATO CLASSICO (31,5x44cm)
Da 8 pagine, a partire da 100 copie
Adatto alle alte tirature, con autentica carta giornale da 45gr
Crea un giornale Carica un giornale
crea fotogiornale

Realizza il tuo fotogiornale direttamente online

Fotografia e Giornali sono un ottimo binomio e insieme compongono una squadra imbattibile. Il trucco perché assieme rendano al meglio è sapere quali immagini comporranno il giornale e come esse verranno disposte all’interno del layout prestabilito.

I template disponibili all’interno delle categorie permettono di avere un’idea su quale sia la resa finale. Non ci fermiamo qui però: di seguito vogliamo dare qualche suggerimento aggiuntivo affinché ogni fotogiornale sia perfetto!

Fotogiornale: le foto.

La prima cosa di cui tenere conto è che c’è una differenza netta di colori tra il digitale (RGB) e il cartaceo (CMYK), ciò vuol dire che bisogna fare attenzione alle foto che andremo a scegliere. Quelle con più alto contrasto sono preferibili perché hanno una differenza di colore molto marcata.

La questione nero 100%. In fatto di giornali, sia nei testi che nelle grafiche il nero deve essere al 100%. Questo vuol dire che la parte che include il nero dovrà essere libera da tutti gli altri colori fondamentali. È fondamentale dare attenzione ai colori perché un’immagine che sul nostro computer può sembrare estremamente nitida, in fase di prestampa andrà controllato.

Non c’è di che preoccuparsi però! Il nostro editor online gestisce il profilo di colore in maniera totalmente automatica e i nostri grafici controllano gratuitamente tutte le caratteristiche del file finale prima di mandarlo in stampa.

L’ideale è sempre e comunque scegliere fotografie che abbiamo una buona gamma di colori, nitidi e ben contrastati così che possano spiccare al meglio.

Scelte le immagini e le foto è il momento di capire come gestirle, quali scegliere, come metterle insieme e creare un layout e una impaginazione accattivante, capace di sorprendere e di attirare l’attenzione.

In base alla scelta delle foto e del loro formato sarà anche più semplice impostare il proprio fotogiornale. Pensiamo, ad esempio, a delle foto quadrate: immediatamente possiamo immaginare uno schema geometrico, composto di tanti piccoli quadrati contenenti le foto e ognuno accompagnato da una piccola didascalia che racconti e spieghi quello scatto.

È possibile creare un fotogiornale a partire da foto in ordine cronologico così da raccontare una storia, la storia della propria vita o della propria azienda così come se stessimo guardano una timeline.

Fotogiornale: il giornale.

La carta da giornale è sottile e le immagini rischiano di intravedersi tra una pagina e l’altra. In questo senso può essere molto intelligente non far combaciare foto dai toni chiari a foto dai toni scuri altrimenti il fotogiornale apparirà confusionario. Quindi toni chiari con toni chiari e toni scuri con toni scuri.

Immagine “spaginate”. Con il giornale è possibile mettere immagini al centro delle pagine, spaginare verso l’interno vuol dire che la nostra foto partirà dalla pagina di sinistra e si concluderà sulla pagina di destra. Ovviamente questo meccanismo può essere utilizzato solo nelle pagine interne.

Ricorda inoltre che il fotogiornale viene spesso piegato per comodità per il suo trasporto, se vuoi che una foto non venga rovinata dalla piegatura dovresti tener conto di questo fattore in fase di design.

Inserire quante più foto possibili su una singola pagina è possibile. Si può pensare a una griglia che preservi anche la qualità delle immagini e rende il fotogiornale più “pulito”.

Il compito più arduo è quello di progettare la prima pagina! Creazione di un grande mosaico di tutte le foto o semplicemente la foto più bella?

Articolo di iltuogiornale.it in stampa giornale -
312 Visualizzazioni 1 Questo articolo è stato utile
Seguici su